Bubble Football

Evento realizzato in Piazza Gramsci a Imola in cui si potrà giocare a un nuovo sporto: Bubble Football.

Due squadre, una palla, simile al gioco del calcio con una particolarità: ogni membro indosserà un pallo trasparente Tpu, che li proteggerà da qualsiasi scontro con gli avversari e possibili urti, semplificando il gioco perchè non richiede particolari abilità.

Gli organizzatori sono Nicola Sermenghi e Marcello Cerioli che propongono, con il loro progetto A-ball, un nuovo modo di approcciarsi allo sport, sicuro e divertente. L’idea è quella di formare un atleta Zero, abbandonando i timori e le formalità degli altri sport e ci si concentra sul puro divertimento e l’interazione tra i coetanei.

Pilastri Della Memoria

Manifestazione di Street Art dove gli artisti riprodurranno ed esibiranno i loro dipinti per ricordare le personalità illustri della Città di Imola.

Personaggi Imolesi:

Età romana: Lucio Cornelio Silia – Marco Valerio Marziali

Trecento: Benvenuto Rambaldi

Cinquecento/Seicento: Marco Antonio Flaminio – Lavinia Fontana

Seicento/Settecento: Gianbattista Zappi

Settecento/Ottocento: Cosimo Morelli

Ottocento: Giuseppe Scaraballi – Andrea Costa – Giuseppina Cattani – Giuseppe Mazzini

Novecento: Ebe Stignani – Primo Contavalli – Diego Ronchini

Marina Flower

Installazione artistica di strett art con l’associazione NoiGiovani all’interno dell’evento culturale Marina Flower che si è svolta nel centro di Marina di Ravenna dall’ 1 al 5 giugno 2016.

La manifestazione è sponsorizzata dal Comune di Marina di Ravenna e si è tenuta per la seconda volta in due anni all’interno della città, prevedendo una Notte Bianca di apertura dei negozi, attività culturali, in collaborazione con le varie associazioni e attività locali.

Il progetto, che fa parte del Rest-Art Festival prevede la costruzione di 3 box di forma cubica che verranno installati in Via delle Nazioni e verranno dipinti da 4 artisti ciascuno.

dsc_8623-copia dsc_8632-copia dsc_8724-copia dsc_8726-copia dsc_8730-copia-copia dsc_8776-copia dsc_8820-copia dsc_8830-copia dsc_8834-copia dsc_8846-copia dsc_8847-copia dsc_8851-copia dsc_8853-copia dsc_8855-copia dsc_8869-copia

Proiezione fotografica – Mirko Lazzarini

Serata in compagnia di uno dei più noti reporter del MOTO MONDIALE MIRKO LAZZARINI presso la sala BCC Città e Cultura della città di Imola.

Progetto, giunto alla seconda edizione, la serata ha visto coinvolgere il Fotografo Imolese Mirko Lazzari. Lazzari ha proiettato  fotografie ed immagini da lui scattate in tutto il mondo nelle gare internazionali dei Motomondiali: Moto GP, SBK e altro.

La serata è stata proposta nel weekend, dell’edizione di Imola della SBK.
La serata ha visto coinvolgere anche qualche intervento da parte di piloti e team invitati all’evento che insieme al fotografo vivono il mondo delle #dueruote .
Partner sociale della serata la Fondazione Montecatone Onlus che ha portato una sua testimonianza alla serata presentando le proprie attività.

retro_2016

 

 

Incontro Fotografico

 

Progetto S.U.S.

Il progetto che NOIGIOVANI in collaborazione con RESTART ha svolto con i ragazzi rifugiati politici residenti alla Pascola, si è basato sull’apprendimento della cultura artistica e delle varie tecniche di pittura attraverso la conoscenza del mondo della street art, che sempre più sta prendendo piede ad Imola e in generale in Italia.

I ragazzi provenienti da diversi paesi hanno così appreso l’importanza di questa arte ed hanno avuto la possibilità di sperimentarla assieme ad alcuni artisti della zona.

Il percorso si è svolto attraverso diversi incontri formativi:

sus_rifugiati_003

Il primo incontro si è incentrato sulla visita delle opere murarie della città, partendo dalla Palestra Volta e in bicicletta passando dalla stazione dei treni ed infine dall’autodromo di Imola. Questi sono i siti protagonisti delle tre edizioni del RESTART, dove i muri nel corso dei vari eventi sono stati dipinti al fine di rivalorizzarne la zona e sensibilizzare le persone sul tema del murales. I ragazzi hanno partecipato entusiasti a questo primo incontro che è stato inoltre un’ottima occasione di conoscenza per tutti i componenti del progetto.

Il secondo incontro si è svolto invece dinnanzi a dei pannelli di legno dove in seguito ad una lezione tecnica da parte degli artisti i ragazzi hanno sperimentato un primo approccio con l’utilizzo degli strumenti di pittura e dei vari colori

Il terzo incontro è stato dunque un approfondimento più specifico delle tecniche pittoriche entrando sempre più nel merito della questione e allargando il campo di conoscenza per quanto riguarda i vari materiali utilizzabili al fine di realizzare un’opera muraria

Successivamente i ragazzi hanno aiutato gli artisti a Caste Guelfo in un intervento pittorico su pannelli che circondano parte delle Scuole Medie Giovanni Pascoli. Qui hanno potuto apprendere realmente come si interviene s’una struttura e le varie metodologie di imprimitura di un fondo di colore e di attuazione di un lavoro artistico. Inoltre hanno assistito alla realizzazione delle varie opere apprendendo l’approccio pittorico che vede protagonista l’unione dei lavori di diversi artisti in un unico progetto.

Infine abbiamo realizzato l’opera che segna la fine del progetto, divisa in due giornate.

Il primo giorno i ragazzi hanno dipinto parte del muro che affianca i binari del treno della Stazione, agendo secondo un progetto e mettendo in pratica le conoscenze acquisite tramite le precedenti lezioni. Il secondo giorno, assieme agli artisti hanno realizzato un’altra opera sopra una struttura situata nel retro della Stazione dei treni, nella parte posteriore della zona verde.

Tramite questo progetto i ragazzi hanno potuto imparare il valore artistico della street art e le varie tecniche indispensabili per riuscire a realizzare un’opera muraria, al fine di abbellire sempre di più i muri situati nella nostra città.

sus_rifugiati_001

Inaugurazione Galleria d’Arte

Sottopassaggio della stazione dei treni di Imola

Inaugurazione della galleria d’arte, inaugurato il sottopasso di street art più lungo d’Italia,  oltre 900 mq di muri.

Rest-art un intervento culturale per la città di Imola e i cittadini!

inaugurazionegalleria_001

 

Imola - Noi Giovani - Progetto Restart - Stazione Treni Imola

Imola - Noi Giovani - Progetto Restart - Stazione Treni Imola

Noi_Giovani (2)ass regionale

Noi_Giovani (4) assesdsore regionale

Noi_Giovani (6) assessore regionale

Imola - Noi Giovani - Progetto Restart - Stazione Treni Imola

Muri Liberi

Collaborazione con il comune di Imola e con l’ Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili per realizzare su richiesta di alcuni nostri soci, muri aggregativi, definiti muri liberi, muri palestra

muriliberi_001 muriliberi_002 muriliberi_003 muriliberi_004

Seconda Edizione “Sogni d’autore”

Il  17 Dicembre presso la sala “Città e Cultura” di Imola si è tenuto la seconda edizione “Sogni d’autore” con l’evento “Il punto in cui la Luna si mostra nuda”.

banner_luna_01b (1)
La rassegna annuale “sogni d’autore” è un modo per far conoscere ogni hanno un cantautore scelto dopo un’attento studio, rivisto con un particolare occhio critico e riflessivo da parte di un gruppo di artisti scelti dall’Associazione.

Quest’anno per la seconda edizione si è scelto di ricordare la musica di De Andrè, con lo spettacolo “Il punto in cui la luna si mostra nuda” con il patrocinio della Fondanzione Fabrizio  De Andrè per creare quel rapporto indossolubile tra il movimento artistico associativo e le realtà internazionali che possono proiettare i nostri progetti fuori i confini locali.
Il punto in cui la Luna si mostra nuda è proprio un sogno concreto, un piccolo viaggio che non ha la pretesa di andare lontano, ma piuttosto di andare a fondo, esplorare mondi semplici, ma ricchi, fatti spesso di ignoranza, povertà, sotterfugi, squallori e tutta la vasta gamma di bellezze effimere che si identificano nel concetto stesso di umanità. Ecco perciò naturale la scelta di attingere principalmente dall’album Crêuza de mä, così ricco di realtà, molteplici realtà, che sono paradigma di ciò che è il mondo, o meglio di cosa è l’uomo nel mondo. Un disco totalmente libero, anche nelle forme espressive e nel linguaggio (il perfetto mimetismo ottenuto con l’eleganza del dialetto genovese, genialmente unito alla concretezza di una realtà molto più volgare di come non vorrebbe presentarsi) che a noi permette un tentativo musicale, certamente azzardato e non privo di pericoli, in cui la ricerca straordinaria di suoni e sapori svolta da Faber e Pagani prosegua ed evolva ancora, nonostante l’inderogabile rigore necessario a non allontanarsi mai troppo dai ruoli che le componenti ritmiche e melodiche svolgono all’interno delle canzoni. E su questi ed altri straordinari brani, oltre a chitarra, tastiera, percussioni e basso, spunta l’idea di utilizzare le voci dei musicisti come ulteriori strumenti, così da ottenere un particolarissimo effetto sogno; il tutto incorniciato dalle proiezioni di visuals creati da veri e proprio artisti della grafica, in modo da ottenere potenti suggestioni.

Durante lo spettacolo la sala gremita, con oltre più di 150 persone, ha applaudito più volte e apprezzato molto la capacità artistica dei gruppo musicale.

Il pubblico ha rivissuto i tempi di De André, con anche qualche novità proposta dal gruppo giovanissimo di Imola (Valentina Dal Pozzo, Francesca Dal Pozzo, Franscesco Ottaviano, Federico Caiazzo e da Andrea Faccioli).Un grande novità è stato vedere uno spettacolo multisensoriale estremamente ricco e coinvolgente con visuals(proiezioni video), create ad hoc da Simone Sieli. Hanno partecipato inoltre alla seconda edizione Gian Marco Pezzoli e i tecnici  Lorenzo Davalle e Davide Villani.

La scelta della sala della BCC Città e Cultura, non è casuale, vogliamo partire dal nostro centro storico, valorizzandolo quotidianamente, rendendolo sempre più attrattivo valorizzando l’arte, la cultura e le eccellenze del territorio. Un esempio è la collaborazione con le attività economiche del territorio che hanno sostenuto il progetto: Opera Dulcis, Callegherie 21 e Cà Lunga il Vino

2015 – Edizione Rest-art 3.0

RestART – Urban Arts & Culture Festival – Stazione FS Imola

900 m2 di muri
30 Artisti da tutt’ Italia
3 giorni di Musica / Sport / Cultura Innovativa / Street Food / Workshops

La convencion di Arte Urbana, ormai come da tradizione, cambia ogni anno di location e prosegue il suo processo di trasformazione creativa della città di Imola, concentrando tutte le sue energie e attenzioni sulla Stazione dei Treni e il suo Sottopassaggio.

Il luogo, per definizione di passaggio, ad oggi si presenta come uno spazio completamente vuoto, muto e totalmente impersonale e verrà completamente trasformato dall azione e dal gesto creativo di artisti provenienti da tutta la penisola. L’intenzione del Collettivo del RestART è quella di creare una narrazione, realizzata tramite una serie di opere murali che possano comunicare quello che rappresenta la nostra città permettendo di esplorare allo stesso tempo il variegato universo della Street Art e del Writing.

Questo luogo che ad oggi si presenta come uno spazio completamente vuoto, muto e totalmente impersonale, verrà completamente trasformato dall azione e dal gesto creativo di artisti invitati a participare, chiamati a confrontarsi su un unico tema: il Viaggio.

La Stazione considerata quindi come punto di arrivo e di partenza, andata e ritorno, il non luogo dell incontro e dello scambio, diventa un occasione per poter raccontare una storia, quella di chi se ne va e di chi rimane, narrata attraverso gli elementi che affondano le radici nella nostra tradizione e quelli che faranno parte del nostro prossimo futuro.

FLAYER CONTEST

Programma Attività 23-27 Settembre 2015

VENERDI 25/09:
A partire dalle 16:00 MAIN STAGE
– WORKSHOP di Costruzione con Pallet
Live MUSIC By:
– CaVaina Academy Band Selection
– JOE & His Majestic Caravan [Reagge]
– ANNE BONNY
– DOMANI SMETTO Official Articolo31 & Jax Tribute Band
– DJ RONNIE
A partire dalle 17:00 nell Arena
– CONTEST DI BEATBOX by BOLONELPOSTO
– INQUIETUDO 1.0 Spettacolo di Danza Urbana by QUINTOVEDA

SABATO 26/09:
– CREATIVE LAB x BAMBINI
Laboratorio aperto e gratutito per tutti i bambini
A partire dalle 16:00 nell Arena Stage
– RAP FREESTYLE BATTLE con premi per i primi due
– B-BOYS EXIBITHION
A partire dalle 20:00 nel MAIN STAGE
– DIGLETT TRIO
– CADILLAC 61
– MAMA AFRICA
– BRAIN
– DJ MANUEL DURANTE

DOMENICA 27/09:
A partire dalle 16:00 nell Arena Stage
– CAVAINA BAND SELECTION
– LIVE, OPEN JAM SESSION
Per tutti i musicisti che vorranno partecipare ci sarà la possibilità di suonare live con backline per qualche ora aspettando il tramonto
Aperitivo di Chiusura con Sounds by PERRY

REST-ART E’ SPETTACOLO:

 

REST-ART E’ RIQUALIFICAZIONE URBANA:

Never Give Up